fxdemo
FinanzaeDiritto sui social network
16 Luglio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Crolla la produzione industriale italiana a dicembre

8 Febbraio 2019 - Autore: Linda Tommasi


Su base annuale la produzione industriale italiana per il mese di dicembre si è attestata a -5,5%, al di sotto delle attese e del precedente, rispettivamente di -3,0% e -2,6% e ai minimi da aprile 2013. Su base mensile invece la produzione industriale italiana ha avuto un decremento dello 0,8% mentre le attese erano positive dello 0,4%.

Analisi

La produzione industriale italiana su base annuale si è attestata ai livelli minimi da aprile 2013 quando era negativa per il 5,7%. La rilevazione odierna si è attestata all’interno di un trend discendente iniziato nel mese di novembre quando la produzione industriale aveva segnato un incremento dell’1,4% su base annua. L’incremento massimo della produzione industriale italiana negli ultimi 5 anni è stato registrato nel mese di febbraio 2017 quando era del +6,8%.

Su base mensile invece la rilevazione odierna ha mostrato un miglioramento rispetto la precedente che era negativa per l’1,7%.

Dettagli

Dividendo per settori produttivi crolla la produzione di legno e carta con un decremento del 13% su base annua, seguita dalla produzione di tessuti, abiti, pelle e accessori (-11%) e plastica (-7,9%). Nessun settore produttivo ha evidenziato una crescita rispetto lo scorso anno, quelli che hanno performato meno peggio sono stati il carbonifero e petrolifero (-1,6%) e minerario (-2,8%).

Movimenti di Mercato

L’indice italiano non ha risentito del dato, sostenuto dai titoli bancari che a seguito delle trimestrali hanno sovraperformato. Nel momento in cui si scrive il FtseMib segna un +0,18% a 19.516.

Il dato sembra corroborare i timori di una recessione iniziati dopo la rilevazione del Pil per il 4 trimestre del 2018 che era risultato negativo dello 0,2%. Nei giorni scorsi inoltre la commissione europea ha tagliato le stime di crescita del Pil italiano del 2019 portandole a +0,2%, il peggior tasso di crescita europeo. La scorsa settimana inoltre il dato del Pmi italiano aveva evidenziato un ulteriore segno di debolezza del nostro paese in quanto si era attestato a 47,8, ai minimi da giugno 2013.

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento











Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades