OSBORNE CLARKE CONSOLIDA E ALLARGA IL PERIMETRO DEL DIGITAL BUSINESS

stampa | chiudi

13 Settembre 2017  Scritto da: Redazione


Andrea Bozza e Pierfilippo Capello sono i due nuovi partner di Osborne Clarke. Entrambi entrano nel team Digital Business, con l’obiettivo di ampliare e sviluppare l’area dell’Entertainment and Sport.

Pierfilippo Capello è specializzato in diritto dello sport, a livello nazionale e internazionale, con ampia expertise in materia di regolamentazione sportiva, contenziosi commerciali e arbitrati sportivi.

Andrea Bozza è specializzato in diritto dello sport, competition/antitrust e diritto UE, con un focus su operazioni straordinarie (trasferimenti di atleti e acquisizioni di club) e contrattualistica sportiva.

Entrambi arrivano dallo Studio Legale Guardamagna e Associati.

Tra i loro clienti vi sono sia persone fisiche (atleti, intermediari, allenatori, dirigenti di club) sia società o associazioni di categoria (leghe, federazioni, investitori, marche sportive e aziende che investono nel settore attraverso sponsorship). In particolare, i due professionisti assistono la clientela in materia di contratti di lavoro, contratti di sponsorizzazione, contratti d’ingaggio di atleti, allenatori e dirigenti sportivi, trasferimenti di atleti, contratti di agenzia e di licenza di diritti di proprietà intellettuale e dei diritti audiovisivi, e controversie e arbitrati sportivi internazionali e in tema di anti-doping.

“Con l'arrivo di Andrea e Pierfilippo ampliamo ulteriormente il settore digital business, e più precisamente l’area dell'entertainment, nella quale siamo presenti da anni con il team guidato da Federico Ferrara che opera nel settore musicale. In termini più ampi, intendiamo rivolgerci al mondo dello sport considerandolo come un vero e proprio settore economico (che, secondo i dati pubblicati da Istat e Coni, fattura oltre 14 miliardi di euro), della quale Pierfilippo e Andrea conoscono le specificità, per offrire assistenza specialistica in tutti gli aspetti industriali di questo settore (dalla gestione dei soft rights, alle operazioni di real estate e al loro finanziamento, alle corporate transactions). Riteniamo che questo ampliamento della partnership ci consenta di offrire alla nostra clientela una copertura unica in quest'area nel contesto del panorama legale italiano” dichiara Riccardo Roversi, managing partner per l'Italia di Osborne Clarke. “Dopo l'arrivo di Giuliano Lanzavecchia, Andrea Pinto e Andrea Rizzi (a capo del settore digital business e tra i principali fautori di questa ulteriore operazione), proseguiamo con la nostra politica di recruitment selezionando tra i migliori, i talenti legali italiani maggiormente orientati al futuro e forti di un’esperienza che possa consentirci di realizzare delle vere e proprie practice 4.0, in grado di anticipare, e non solo rispondere, alle esigenze del mercato”.

“Ci piace definirci tra i primi business lawyer italiani nello sport law” afferma Pierfilippo Capello, “perché ci approcciamo all’industria dello sport come a un settore innovativo e generatore di opportunità di lavoro, collaborazione e business development. La scelta di Osborne Clarke ci aiuterà a sviluppare ancora di più gli aspetti internazionali della nostra practice; d'altra parte, l'essenza stessa dello sport è internazionale”.

“Siamo molto contenti” chiosa Andrea Bozza “di entrare a far parte del team di Osborne Clarke e di poter contribuire allo sviluppo di un progetto nel quale sia io che Pierfilippo crediamo molto. Non guardiamo al diritto dello sport in senso stretto, da conteziosisti, ma siamo più interessati alle innumerevoli proiezioni dello stesso, a tutti i risvolti dell'industria sportiva nell’accezione più ampia del termine”.