GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SIGLA ACCORDO CON GREEN NETWORK

stampa | chiudi

13 Settembre 2017  Scritto da: Redazione


Il Supply Chain Fund -  primo fondo di investimento alternativo specializzato nell’acquisto di crediti commerciali lanciato in Italia da Groupama Am Sgr - e Green Network - tra i principali operatori italiani del mercato dell’energia e primo operatore italiano del mercato power & gas del Regno Unito - hanno siglato un accordo per l’acquisto di crediti commerciali per un plafond di circa 10 milioni di euro al mese pari ad un turnover di 120 milioni di euro.

L’accordo ha la particolarità di avere come sottostante circa 50 mila bollette di energia elettrica o gas emesse mensilmente verso singoli utenti. L’operazione che ha le modalità tecniche del direct factoring pro solvendo, risponde all’esigenza di Green Network di neutralizzare l’incertezza fisiologica dei tempi di pagamento delle utenze senza addebito automatico (SEPA Direct Debt), ovvero su cui non è attiva un'autorizzazione continuativa conferita dal debitore alla propria banca di accettare gli ordini di addebito provenienti da un determinato soggetto.

La gestione del flusso di dati è possibile grazie a una piattaforma digitale avanzata, sviluppata dalla società Fifty partecipata da Groupama Am Sgr e Tesi Square Spa.
La piattaforma consente l’acquisizione automatica, direttamente dai sistemi di Green Network, di oltre 50 mila bollette emesse mensilmente. Il flusso di dati è processato in pochi minuti per la verifica di eventuali anomalie, il calcolo dell’importo esatto del bonifico e la sua predisposizione in favore di Green Network.

Tramite quest’operazione le fatture sono saldate entro 48 ore dall’emissione dal Supply Chain Fund a Green Network al netto del tasso concordato, in anticipo quindi rispetto ai normali tempi di pagamento contrattualizzati con la clientela. A trenta giorni sarà Green Network a rimborsare direttamente il Supply Chain Fund, senza coinvolgimento del debitore, che continuerà a relazionarsi esclusivamente con il suo fornitore di energia.

“Grazie alla nostra piattaforma siamo tra i primi in Italia a riuscire a gestire automaticamente in digitale un numero così elevato di fatture. Si tratta di una innovazione fintech che apre scenari molto interessanti nel mondo del finanziamento alle imprese”, ha spiegato Michele Ronchi, Amministratore Delegato di FIFTY.

“L’operazione è molto complessa per dimensioni e quantità di dati. Il nostro Supply Chain Fund ha sia la tecnologia sia i capitali per rendere possibili operazioni di questa portata”, ha spiegato Alberico Potenza, Direttore Generale di Groupama Am Sgr. 
 
“Oggi in Italia ancora la maggior parte delle utenze non ha un sistema di addebito automatico attivo, perché gli utenti continuano a preferire modalità classiche di pagamento. L’accordo permetterà a Green Network di stabilizzare i flussi di cassa anche relativamente a queste utenze, contribuendo in modo importante al miglioramento del cash flow operativo e conferma la vocazione alla crescita del Gruppo, non solo in Italia, ma a livello internazionale”, ha spiegato Giovanni Barberis, direttore generale di Green Network.