bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
19 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Ai nastri di partenza il primo incubatore virtuale di Business Communities

6 Dicembre 2010 - Autore: Carmelo Cutuli


L’iniziativa, che per le sue caratteristiche è unica nel suo genere non soltanto in Italia, si basa sull’esperienza di alcuni professionisti che operano da anni nel settore dell’innovazione, dell’internazionalizzazione e dello Startup d’Impresa, che hanno deciso di prestare volontariamente la loro opera al fine di promuovere strumenti innovativi nel panorama delle relazioni tra le categorie produttive.

All’interno del Virtual Incubator, sono già incubati alcuni progetti, molto interessanti come lo IABF “Italy-America Business Friendship”, una Business Community destinata ad accelerare i rapporti commerciali tra Italia e USA, Assostartup, un’Associazione professionale di professionisti dello Startup d’Impresa e Startupper.it, una Blog Community per startupper, ormai notissima agli addetti del settore.

Questi progetti, alcuni dei quali peraltro già avviati nella fase di Early Stage, verranno sviluppati da Startup Valley, beneficiando dell’apporto, in termini strutturali, dei partners e da alcuni soci sostenitori che, convinti della bontà e dell’indipendenza dell’iniziativa, sostengono l’incubazione di progetti altrimenti poco vantaggiosi da affrontare imprenditorialmente in quanto di natura sostanzialmente Non Profit.

A questo proposito Carmelo Cutuli, Presidente di Startup Valley, dichiara: “Startup Valley è nata per incoraggiare quei progetti, nati con pochi mezzi e grande voglia di fare, mirati a sviluppare reti di relazioni, cluster informativi e connessioni in ambito economico-imprenditoriale e quindi animare scenari ‘statici’ come quelli dell’economia post-crisi.

Oggi, purtroppo, assistiamo ad una contrazione assoluta sia della voglia di fare imprenditoriale e sia del tempo e delle risorse spese in progetti di promozione e di creazione di spazi innovativi di interconnessione imprenditoriale. Startup Valley, grazie al modello sostenibile del Virtual Incubator, è nata proprio per colmare questo gap e dare la possibilità a progetti con ampia ricaduta positiva ma con insufficiente remuneratività iniziale, in termini economici, la possibilità di nascere lo stesso”

Tra le realtà che hanno incoraggiato sin da subito l’iniziativa, si annoverano già realtà molto importanti nel settore, come l’IBAN, l’Associazione Italiana dei Business, Angels, la Zangani Investor Llc con base negli Stati Uniti, nel New Jersey, ed anche alcune associazioni tra cui Comunicare Digitale e Torino Valley.

Nell’ambito delle sue attività istituzionali, Startup Valley, è aperta alla collaborazione sinergica con tutte quelle realtà che operano nei settori dell’innovazione, dell’internazionalizzazione e dello Start-up d’Impresa.

Per informazioni ed approfondimenti: www.startupvalley.org




            

Altri articoli scritti da Carmelo Cutuli

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting