ExperienceTheDifference
FinanzaeDiritto sui social network
14 Novembre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Investire: L'idea della settimana n.61 / 30 Settembre 2010

30 Settembre 2010 - Autore: Dott. ENRICO DEMUTTI


Le ultime settimane ci hanno presentato dati economici - per ciò che riguarda gli Stati Uniti - piuttosto preoccupanti. Il rallentamento economico in America sta proseguendo, in un contesto di disoccupazione elevato, e con un mercato immobiliare decisamente "imballato". La produzione è ancora chiaramente in difficoltà, e la bilancia commerciale si mantiene costantemente negativa: in sostanza gli americani, nonostante la crisi, continuano a consumare più di quanto producano. Tutto ciò ha portato gli analisti a rivedere le attese sulla crescita al ribasso. Il pil americano dovrebbe scendere a circa il 2% per il 2010 (dati precedenti 2,7%), e questo dato non sembra suscettibile di grandi miglioramenti fino al 2012. E' divenuto possibile, e secondo taluni analisti probabile, che gli USA sperimentino, se non proprio un secondo tonfo (chiamato "double dip"), una modesta recessione. Per il piccolo investitore non c'è - nonostante tutto - motivo di fuga dai titoli azionari americani: i prezzi oggi scontano già le ipotesi più negativa (se questo non può essere certo per il singolo titolo, è sicuramente una buona regola per il mercato USA in generale). Quindi non agitatevi e mantenete gli investimenti - indipendentemente dal momento in cui avete acuistato. Per vendere ci sarà tutto il tempo. E.


            

Altri articoli scritti da Dott. ENRICO DEMUTTI

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting