xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
14 Novembre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Investire: L'idea della settimana n.52 / 24 Giugno 2010

23 Giugno 2010 - Autore: Dott. ENRICO DEMUTTI


Il secondo trimestre 2010 è stato caratterizzato da una generalizzata correzione dei listini azionari, con un aumento piuttosto sostenuto della volatilità, e da tensioni marcate sul mercato interbancario. C'è una forte sfiducia sulla capacità dell'Unione Europea di realizzare una politica fiscale ed economica che corregga gli squilibri dei paesi periferici (Piigs, ma non solo). Questo fatto ha portato irendimenti delle obbligazioni tripla A ai minimi storici, e contemporaneamente l'euro si è deprezzato rispetto alle principali valute mondiali. Appare chiaro che una stabilizzazione dei mercati finanziari rappresenta la condizione fondamentale perchè la ripresa economica possa riprendere forza. Solo in questo modo anche le borse potranno dare rendimenti - magari non esorbitanti - ma più costanti ed incoraggianti anche per il piccolo investitore. Nel frattempo, è consigliabile il mantenimento della propria posizione di "rischio" sul mercato azionario, senza nè ridurla, nè portarla oltre il consentito (allo stato attuale, il 60%). Nemmeno vanno ridotti gli investimenti in obbligazioni corporate, high yield e mercati emergenti. Tutti questi settori di investimento, sebbene accompagnati da una volatilità molto superiore ai titoli di Stato in Euro, rappresentano ancora un'opportunità, godendo di rendimenti prospettici ampiamente superiori. Per rettificare l'assetto di base dei vostri investimenti ci sarà tutto il tempo, occorreranno non meno di 24 mesi. Lasciate nel frattempo che la ripresa economica si materializzi e vi consenta di realizzare i guadagni ch a lungo avete atteso. E.


            

Altri articoli scritti da Dott. ENRICO DEMUTTI

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting