bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
26 Settembre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




OSBORNE CLARKE CON SINT PER CONCORDATO PREVENTIVO IN CONTINUITA'

16 Febbraio 2018 - Autore: Redazione


Osborne Clarke, con un team guidato da Riccardo Roversi, managing partner, e Filippo Canepa, partner, coadiuvati dall’associate Esmeralda Cassano e dalla trainee Valentina Di Maio, ha assistito SINT SpA nel procedimento che ha portato il Tribunale di Milano all’omologa del concordato preventivo proposto dalla società nella forma di concordato con continuità aziendale.
SINT è un’azienda milanese leader nel settore i) dello sviluppo e produzione di insegne esterne, luminose e non, di ogni tipo e dimensione, con l’impiego di soluzioni tecnologicamente all’avanguardia e ii) dello studio, realizzazione e gestione operativa di sistemi di comunicazione digitale per la trasmissione di contenuti multimediali sui punti vendita. Le attività di SINT, in particolare, sono finalizzate al processo di rebranding dei network distributivi nei settori oil e non oil, attraverso l’assistenza nei frequenti ‘cambi di immagine e loghi’ di tali network e i successivi riallestimenti dei relativi punti vendita, distributori di benzina, istituti bancari e centri commerciali.
Il piano omologato dal Tribunale di Milano è basato sulla prosecuzione dell’attività da parte di SINT, secondo le linee guida e le assunzioni descritte nel piano industriale maggio 2016 - aprile 2023.
Grazie alla prosecuzione dell’attività saranno generate, sempre secondo il piano, le risorse occorrenti ad effettuare i pagamenti previsti dalla proposta di concordato.
Il piano prevede una partnership industriale, la conclusione di un accordo con una società terza che ha l’obiettivo di ampliare l’area di business attraverso lo sviluppo del settore della creazione di prodotti di segnaletica digitale interattiva e, infine, l’accordo con un istituto di credito che si è obbligato, per tutta la durata del piano e a sostegno del medesimo, ad aprire nuove linee di credito autoliquidanti.

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting