bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
19 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Marchionne, azzeramento del debito di FCA entro fine giugno

1 Giugno 2018 - Autore: Redazione


Sergio Marchionne, amministratore delegato di FCA, durante il suo intervento al Capital market day ha annunciato che prevede di ottenere entro fine giugno una posizione finanziaria netta positiva. L’azzeramento del debito permetterà di sanare la debolezza strutturale che per anni ha gravato sull’azienda stessa.

"dal 2015 a oggi il valore per gli azionisti di FCA è quasi raddoppiato, escludendo l'aumento di valore di Ferrari, mentre il ritorno per gli azionisti di 10 dei nostri principali concorrenti del settore è stato in media negativo del 6%". Ha sostenuto Sergio Marchionne, CEO del gruppo FCA.

"Il nostro stile è restare focalizzati sul raggiungimento dei nostri obiettivi e lasciare che siano gli altri a giudicarci dai risultati. Questo è il modo in cui vogliamo continuare a parlare: con i fatti" ha continuato il CEO del gruppo.

Il nuovo piano industriale si concentrerà in maniera particolare su Jeep, Ram, Maserati e Alfa Romeo le quali rappresentano la parte più significativa degli utili aziendali. L’azienda è aperta all’innovazione tecnologica, in particolare entro il 2021 si vuole introdurre la tecnologia di guida autonoma di primo livello e ampliare la capacità produttiva di 3,5 volte rispetto a fine 2017. Entro il 2022 si vuole eliminare il Jeep diesel nell’area Emea.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento






cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting