xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
18 Settembre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




GLOBAL ECONOMY IN COSTANTE CRESCITA. Continua l'avanzamento dell'economia globale verso una solida crescita.

19 Luglio 2017 - Autore: Redazione


Ad un anno dalla ripresa economica globale, continuano a mantenersi favorevoli le condizioni per la ripresa dei mercati. Il Purchasing Managers Index (PMI) ci dice che il rialzo procede a pieno ritmo nonostante l’inflazione resti contenuta. A diffondere un generale ottimismo verso la questione, incidono senz’altro i recenti commenti dei responsabili delle principali banche centrali.

Sul versante americano, la Federal Reserve di Atlanta mostra come la crescita del PIL USA sia rimbalzata nel T2 con circa il 3,0% su base trimestrale annualizzata dopo una partenza meno forte pari all’1,4% su base trimestrale nel T1. Se l’ISM di giugno è sintomatico di una reale solidità, è possibile prospettare un rinnovato progresso in tal direzione del mercato americano e dell’opportunità che anche il mercato lavorativo ne risenta positivamente. Ciò che ci si aspetta è che la US Fed annunci in autunno una lenta riduzione della dimensione del suo bilancio.

Sulla stessa scia, il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi, annuncia l’intenzione di una progressiva riduzione dell’accomodamento della BCE forte di una futura crescita dell’Eurozona. Le attese sono tutte indirizzate verso una pratica indicazione sul tapering e sulle dinamiche ad esso connesso, nonché sulla conseguente riduzione dell’acquisto di asset mensili.

Posizione affine alle precedenti è quella della Bank of England (BoE) che profila però la possibilità di una scelta di stampo diverso, operando un’inversione di marcia al taglio del tasso di riferimento del mese di agosto dello scorso anno. Una relativa crescita positiva o delle novità negative circa l’inflazione, potrebbero portare tuttavia, ad un rialzo dei tassi.

Sul piano dei mercati emergenti, gli indici dei direttori agli acquisti (PMI) dello scorso mese, prosegue la stabilizzazione che vede i dati relativi al mercato cinese in rialzo, con una crescita del PIL del T2 migliore rispetto al T1. Persiste anche per le altre grandi economie come Russia, Brasile e India una crescita che delinea una fiduciosa conferma nel secondo semestre nonostante il recente indebolimento dei dati.




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento







cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting