bpprime
FinanzaeDiritto sui social network
19 Ottobre 2018  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Eni, cedola a 0,83 euro

16 Marzo 2018 - Autore: Redazione


Aumento della cedola a 0,83 euro per azione da 0,80 euro. Il rendimento del titolo nel momento in cui si scrive, tenendo con un prezzo di 14,10 è del 6%. Il Ceo del gruppo Eni, Claudio Descalzi, ha presentato a Londra il piano quadriennale 2018-2021. Gli investimenti rimangono invariati sotto i 32 miliardi di euro dei quali 1,8 per lo sviluppo del business green. La produzione è in crescita del 3,5% all’anno.

Il gruppo italiano prevede una produzione di idrocarburi in crescita del 3,5% l'anno, ma per il 2018 la stima è di un aumento del 4%.

L’upstream assorbirà quasi 26 miliardi di euro, gli investimenti per l’ esplorazioni saranno di 3,5 miliardi di euro nel quadriennio, con l’ obiettivo di scoprire due miliardi di nuovi barili di risorse al costo unitario di 2 euro perforando circa 115 pozzi in 25 paesi.

Descalzi afferma di voler seguire una strategia di decarbonizzazione  che prevede  riduzione delle emissioni dirette di gas a effetto serra, sviluppo di progetti  nell’ambito del rinnovabile, portafoglio a basso costo e a basso contenuto carbonico  e  investimenti nell’ R&D.

I mercati reagiscono positivamente con Eni che guadagna lo 0,28 (+2,00)  e fa performare molto bene anche l’ indice Ftse MIB che chiude a +0,66% (+149,03) meglio del DAX che registra un + 0,35% (+43,17) e del FTSE 100 che chiude a +0,33% (+23,74).

 

Linda Tommasi




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento






cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting