xm zero
FinanzaeDiritto sui social network
22 Febbraio 2019  le interviste  |  professionisti  |  chi siamo  |  forum  |  area utenti  |  registrati

            




Area Euro, l'inflazione si allontana dal target della Bce

17 Gennaio 2019 - Autore: Redazione


L’inflazione generale nell’area euro su base annuale si è attestata all’1,6%, ai minimi da maggio 2018. Il valore è al di sotto del target della Bce pari al 2%. Il dato però non ha sorpreso gli analisti che avevano previsto un valore dei prezzi al consumo pari a quello attuale.

Su base mensile invece l’inflazione non ha subito alcuna variazione, a dispetto delle attese che la volevano negativa dello 0,2%, come la rilevazione precedente.

Serie Storica

La rilevazione ha dato un ulteriore impulso a ribasso all’indice che già dal mese di novembre aveva iniziato a disegnare un trend discendente. La rilevazione di novembre 2018, pari al 2,2%, è risultata essere anche il massimo a 5 anni. Il valore minimo negli ultimi 5 anni invece è stato registrato a febbraio 2015 quando era pari a -0,6%.

Movimenti di mercato

Il mercato non ha risentito della notizia, con l’euro che è rimasto stabile nei confronti di tutte le principali valute. Il motivo sarebbe da riscontrate sicuramente nel fatto che il dato è uscito in linea con le attese, ma soprattutto nel fatto che l’attenzione degli operatori di mercato è focalizzata sugli sviluppi riguardanti la Brexit.

Dettagli

A sostenere l’inflazione dell’area euro in maniera preponderante sono stati Estonia (+3,3%), Romania e Ungheria che hanno segnato rispettivamente un incremento dei prezzi al consumo del 3,0% e del 2,8%. Nei gradini più bassi troviamo invece Grecia e Portogallo, con entrambi inflazione pari a +0,6% e Danimarca (+0,7%)

 




            

Ultimi commenti degli utenti

Nessun commento










cfsrating



Powered by Share Trading
Everlasting

activtrades